Le Carte Revolving sono delle carte ricaricabili per cui è possibile eseguire acquisti e pagare in modo del tutto autonomo rispetto alle disponibilità  presso l’ente creditizio, per ripianare poi il debito a rate mensili di pari importo. Ciò differenzia le carte revolving dalle carte di credito tradizionali poiché con esse l’addebito non è fatto a saldo ma, come detto, a rate mensili constanti. Dunque, il cliente può effettuare acquisti o prelevamenti rispettando il plafond stabilito in base alla capacità di credito del cliente stesso , restituendo quanto dovuto attraverso delle somme mensili il cui importo viene stabilito e può essere rinnovato a sua discrezione unitamente alla possibilità di restituire la somma per intero. Ma quali sono i costi che tale sistema di credito comporta?

Per ciò che riguarda le Carte Revolving, oltre agli interessi mensili, il cui importo è determinato in base alla tipologia di ente creditizio che eroga la carta e vengono indicati all’interno del contratto iniziale, ecco gli altri costi:

  • costi di gestione del conto;
  • costi di emissione dell’estratto conto;
  • costi di imposta di bollo;
  • costi di incasso delle rate mensili;
  • costi assicurativi;
  • eventuali costi aggiuntivi riguardanti quote associative o carte aggiuntive all’interno di determinati istituti di credito.

Inoltre, si devono segnalare anche gli aspetti negativi di tale carta di credito che risiedono, innanzitutto, all’interno del tasso di interesse applicato dagli istituti di credito: si tratta , infatti di percentuali più elevate e ciò poiché il limite che fa scattare l’usura è più alto nel sistema revolving . Ciò comporta non poche difficoltà per i clienti che, se inizialmente si sono approcciati con ottimismo al sistema in oggetto, successivamente si sono ritrovati all’interno di un sistema debitorio di difficile soluzione.Oltre a questo aspetto, come segnalati, vi sono dei costi che sono difficilmente prevedibili ma che pesano sull’intero contratto.

I fattori cui fare attenzione al momento della sottoscrizione di un contratto di credito revolving sono, dunque, molteplici ed p facile incappare all’interno di un sistema di cui non si conoscono necessariamente tutti i risvolti negativi.

 

Close